Reading Time: 4 minutes

Accelerated-Mobile-Pages-AMP-WordPress

Un paio di anni fa, precisamente nel 2015, Google ha annunciato un progetto volto a migliorare l’esperienza degli utenti da mobile.
Questo progetto ha dato quindi vita alle Accelerated Mobile Pages (AMP) è stato quindi introdotto come un programma open source che mira a migliorare il web.

Inizialmente non molti hanno implementato questa soluzione, ma il 2017 sembra sia l’anno del grande passaggio a questa nuova tecnologia.

In questo articolo ti spiegherò come attivarla facilmente sul tuo blog WordPress e sorpassare la tua concorrenza in SERP.

Che cosa sono le Accelerated Mobile Pages

Le Accelerated Mobile Pages, puntano quindi a velocizzare le pagine di un qualsiasi sito o blog, consentendo a chi utilizza i dispositivi mobile, smartphone e tablet in testa di caricare le pagine in tempi più brevi.

Tecnicamente le AMP si avvalgono del linguaggio HTML, in una versione specifica ovvero l’AMP HTML, ripulito da tutti i componenti che rallentano il caricamento delle pagine fra cui troviamo alcuni JavaScript, fogli di stile CSS e tutta una serie di elementi grafici che non risultano ottimizzati per i dispositivi mobile.

Le AMP, è importante sottolinearlo, non limitano lo sviluppo strutturale delle pagine web, che possono contenere banner pubblicitari e grafiche complesse, ma poggiano su un approccio diverso che dà maggior peso alla velocità e facilita il controllo dei contenuti.

Forse ti sembrerà incredibile, ma grazie all’utilizzo dell’AMP le pagine web sono in grado di caricarsi quattro volte più in fretta di quelle realizzate con i sistemi tradizionali.

Come attivare le AMP su WordPress

Attivare le AMP sulla piattaforma WordPress è facile e potrai farlo da solo.
È sufficiente scaricare tre plugin:

  1. AMP per WordPress
  2. PAGE FROG
  3. Glue for Yoast SEO and AMP

L’operazione richiede poco meno di mezz’ora.

AMP per WordPress

Puoi trovare il plugin AMP per WordPress nella repository di WordPress. Clicca semplicemente su nuovo plugin e fai la ricerca nell’apposita casella, fra i risultati ottenuti è necessario selezionare, installare ed attivare il plugin sviluppato da Automattic.

Installando questo plugin tutti gli url dei tuoi post e pagine termineranno con “…/amp/”.

AMP Automattic

Eventualmente potrai usufruire dell’editor per le Accelerated Mobile Pages recandoti su WordPress>Aspetto>AMP

Pagefrog

Il secondo passaggio considera l’installazione del  Plugin Pagefrog, necessario per personalizzare il layout del sito nella nuova versione AMP, optando per quali pagine desideri caricare in AMP.

Avvia la ricerca del secondo plugin sempre nella repository di WordPress, con la procedura utilizzata per lo scarico del primo plugin.

Pagefrog ti permette di stilizzare maggiormente le tue AMP ed integrarle con Google Analtytics e Google Adsense.

Plugin Pagefrog

Recandoti su Mobile formats>Settings potrai specificare su quali pagine applicare questa tecnologia.

Glue for Yoast SEO and AMP

Questo terzo plugin  è importante dato che il plugin AMP di Automattic utilizza alcuni metadati che non sono direttamente compatibili con il plugin di Yoast SEO.

Dopo aver installato Glue for Yoast SEO and AMP, vedrai comparire sul plugin di Yoast SEO una nuova voce relativa alle AMP.

Glue for Yoast and AMP plugin

Da qui avrai altre impostazioni di personalizzazione ed un campo per inserire il codice di tracciamento di Google Analytics.

 

Come verificare il funzionamento delle AMP

Se hai seguito con attenzione tutti i passaggi che ti ho appena descritto dovresti aver attivato abbastanza velocemente la tecnologia delle AMP sul tuo blog WordPress.

Tuttavia, qualora volessi effettuare un check relativo all’effettivo funzionamento delle AMP puoi farlo recandoti su Google Search Console.

Ti basta seguire questo percorso: Aspetto nella ricerca>Accelerated Mobile Pages

AMP Google Search Console

 

Dopo aver attivato questa tecnologia e dopo che Google avrà aggiornato l’indicizzazione del tuo sito noterai una piccola icona rotonda contenente un fulmine nella SERP da mobile vicino ai tuoi risultati di ricerca.

Vantaggi e svantaggi delle AMP

L’attivazione di Google AMP propone tutta una serie di vantaggi, primo fra tutti la diminuzione del tempo con cui caricare una pagina. Le statistiche parlano di frequenti abbandoni da parte di visitatori che non riescono a prendere visione rapidamente dei contenuti di un sito.

Poter fruire di pagine veloci consente di far diminuire la frequenza di rimbalzo, regalando al sito un maggior numero di visite.

Le AMP inoltre consentono di aumentare il ranking da mobile, migliorare le performance del server, fornire maggiore disponibilità ai publisher, e godere di uno standard open-source.

Fra i principali svantaggi il principale iguarda sicuramente la potenziale riduzione dei guadagni pubblicitari.
Infatti le AMP, pur supportando i tag pubblicitari, ne limitano il potenziale e ne rendono l’implementazione più difficile.

Oltre a questo gli altri problemi riguardano la presenza di statistiche meno dettagliate su Google Analytics, e la mancanza di moduli di contatto. Inoltre, non è al momento disponibile per siti E-commerce.

Conclusioni

In base ai dati diffusi da Google le Accelerated Mobile Pages consentono un aumento delle prestazioni che può arrivare sino all’85%.

Per questo è importante valutare già da ora la messa a punto della nuova versione AMP del tuo sito se vorrai giocare d’anticipo sulla concorrenza e godere della novità.

Tuttavia, questa scelta deve essere sicuramente legata alla natura del tuo business.

Se gestisci infatti un blog ti consiglio assolutamente ti iniziare sin da subito ad implementare questa tecnologia e vedrai che otterai in poco tempo dei buoni miglioramenti lato SEO.

Se al contrario gestisci un E-commerce ti consiglierei di attendere

In termini di linkbuilding devi sapere che le AMP vengono ospitate sul dominio google.com/amp. Di conseguenza presta attenzione a ricevere link al tuo dominio e non verso il dominio di Google.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici 😉
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://ilfuturodelmarketing.it/seo/amp-accelerated-mobile-pages-wordpress/
Twitter
LinkedIn

About Fabio Morelli

Mi definisco un “multipotenziale” grazie alla varietà di skills, interessi ed esperienze che possiedo.
Ho avuto modo di lavorare in diverse startup occupandomi di Digital Marketing, SEO e Growth Hacking.
Attualmente lavoro come SEO Specialist presso Accenture.

https://www.ilfuturodelmarketing.it/wp-content/uploads/2017/07/Accelerated-Mobile-Pages-AMP.jpghttps://www.ilfuturodelmarketing.it/wp-content/uploads/2017/07/Accelerated-Mobile-Pages-AMP-150x150.jpgFabio MorelliSEOAccelerated Mobile Pages,AMP,AMP cos'è,AMP WordPressUn paio di anni fa, precisamente nel 2015, Google ha annunciato un progetto volto a migliorare l'esperienza degli utenti da mobile. Questo progetto ha dato quindi vita alle Accelerated Mobile Pages (AMP) è stato quindi introdotto come un programma open source che mira a migliorare il web. Inizialmente non molti hanno implementato...News sul digital marketing